Nuova gamma Scania XT per affrontare le sfide più gravose

L’introduzione della gamma XT da parte di Scania segna l’inizio di un’offensiva mirata con soluzioni su misura destinate ai clienti più esigenti dell’industria delle costruzioni in Europa. «Per quanto riguarda l’industria delle costruzioni, abbiamo decisamente una marcia in più» dice Anders Lampinen,direttore  Prodotto di Scania Trucks. «Abbiamo i prodotti, i servizi e le competenze giusti. Il nostro obiettivo è raggiungere la stessa posizione conquistata nelle applicazioni del trasporto a lungo raggio in tutti i mercati. La gamma XT è perfetta per affrontare le sfide più gravose e per i clienti alla ricerca di una soluzione affidabile e sulla quale poter sempre fare affidamento».

La gamma XT è disponibile per tutte le versioni delle cabine serie P, G, R e S e per tutte le motorizzazioni. Si  basa su un robustissimo paraurti sporgente di 150 mm che conferisce al veicolo un aspetto inconfondibile, sinonimo di resistenza e di robustezza. I clienti possono inoltre optare per diversi pacchetti sia per gli interni che per gli esterni che contribuiscono ad aumentare la produttività ed a rinforzare l’impressione di forte solidità.

Il paraurti fornisce un angolo di attacco di circa 25 gradi a seconda della configurazione di pneumatici e telaio. In combinazione alla “skid plate” ed alla griglia protettiva per i fari, la gamma XT presenta un frontale particolarmente robusto in grado di resistere facilmente a qualsiasi tipo di impatto o collisione con oggetti senza alcun danno alla struttura sottostante. Al centro si trova un gancio di traino facilmente accessibile omologato per 40 tonnellate, ideale ad esempio per il traino di emergenza del veicolo in caso di avaria.

«Scania XT è realmente “su misura” per i veicoli destinati all’industria delle costruzioni in una vasta gamma di applicazioni differenti, che spesso operano in condizioni estreme sia in strada che fuoristrada» prosegue Anders Lampinen. «Le loro sfide spaziano dalle pessime condizioni delle strade ai passaggi in luoghi angusti, oltre al fatto che il veicolo deve affrontare spesso ostacoli senza subire alcun tipo di danno. Spesso i margini per gli operatori dell’industria delle costruzioni sono piuttosto stretti e di conseguenza eventuali fermi macchina imprevisti possono essere devastanti, sia per le imprese edili che per le finanze degli operatori stessi».

Trento, 7 Settembre 2017

 

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla